La Tomba dei Giganti di Is Concias

Tomba dei Giganti di Is Concias. Visite consigliate dal Residence la Chimera a Villasimius

Distanza: 45 km. dal Residence la Chimera a Villasimius alla Tomba dei Giganti di Is Concias.

Residence la Chimera- Is Concias

La Tomba dei Giganti di Is Concias, si trova nel comune di di Quartucciu, a 10 km. da Cagliari. E’ raggiungibile percorrendo la s.s. 125 che porta da Cagliari a Muravera. Al Km 20,3 della 125, dopo il ponte sul Rio Longu a Piscina Nuxedda,  si svolta a destra. Dopo aver percorso circa 100 m., si gira nuovamente la destra. Si prosegue per 800 m, fino ad incontrare sempre sulla destra una strada in cui è presente l’ultimo cartello che indica l’area archeologica, da qui bisogna proseguire per circa 6 km.

Le tombe dei giganti hanno questo nome perché gli antichi abitanti della Sardegna, vedendo queste strutture enormi (il corridoio interno della tomba di Is Concias è 8 m. di lunghezza), pensavano vi fossero stati seppelliti esseri giganteschi, ed effettivamente non si contano le leggende o le dicerie popolari sul rinvenimento di ossa di grandissime dimensioni in queste strutture archeologiche. In realtà erano sepolture collettive destinate a tutta la comunità di un nuraghe o villaggio nuragico. In ogni caso nel resto d’Europa queste strutture venivano chiamate con lo stesso nome

Residence la Chimera- Tomba di giganti

La tomba di Is Concias ha una facciata “a filari”, una tecnica costruttiva tipica del sud della Sardegna (nelle Tombe di Giganti del nor dell’Isola invece troviamo una serie di steli di grandi dimensioni affiancate, con una più grande al centro con una forma a ferro di cavallo, la cosiddetta “stele centinata”, e le altre con dimensioni a scalare), come in tutte le tombe di giganti la facciata ha un andamento curvo, quasi un abbraccio della madre terra pronta ad accogliere i suoi figli che tornano a lei. Davanti all’ingresso era presente un betilo, probabilmente una rappresentazione del principio maschile, secondo alcune interpretazioni dall’altro lato doveva trovarsi uno mammellato “femminile”.

DSC05590

L’ingresso della tomba è, come sempre una porticina di piccole dimensioni, attraverso cui veniva introdotto il morto. All’interno c’è un corridoio rettangolare con una sezione ad ogiva costruito con muratura con pietre di grosse dimensioni. Al fondo della tomba troviamo una nicchia soprastante un ripiano, probabilmente un bancone per le offerte. All’esterno della tomba, alla sua destra, si trovano tre “focolari” o “pozzetti votivi”, probabilmente anche quelli servivano per le offerte da lasciare ai morti.

Residence la Chimera-Aquila Is Concias

Sono molto interessanti anche un gruppo di rocce che si trovano nella parte retrostante alla Tomba dei giganti, sulla sinistra, si tratta di un ammasso di roccia apparentemente scolpito dal vento e dagli agenti atmosferici, in realtà in alcune zone si nota l’intervento di una mano umana che deve aver aiutato l’erosione naturale.

Residence la Chimera-Serpente is Concias

Vi si trovano infatti una roccia con forma di aquila, una con forma di serpente, una simile a un teschio e una grotta con il profilo di una faccia, con un petroglifo a forma di occhio nel punto in cui dovrebbe trovarsi l’occhio della faccia. Nascosti nelle rocce si trovano vari petroglifi interessanti, uno a forma di sole e un altro a forma di triangolo con disegnate delle linee negli assi dei tre lati che terminano con tre circonferenze. Il personale del residence la Chimera sarà lieto di indicarvi come raggiungere la tomba e spiegarvi la localizzazione delle rocce e dei petroglifi. In caso di visita alla tomba con bambini, consigliamo di fare poi una tappa al parco acquatico Diverland lì vicino, dove i bimbi potranno divertirsi e rinfrescarsi dopo la visita culturale.

Residence la Chimera - petroglifo triangolo

Condividi questo!

Web: David Oliveras | Carles Salas